Serata pista marchigiana

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

25 Gennaio 2019

La serata “pista” del maiale e la tradizione Marchigiana

Organizziamo questa serata di degustazione di antichi piatti contadini per mantenere vive le tradizioni marchigiane di un tempo altrimenti perse.
La pista del Maiale sarà eseguita in precedenza secondo le tradizioni norcine dal nostro cuoco: Sauro ha macinato le parti più nobili dell’animale e le ha insaccate aggiungendo sale, pepe, aglio e verdicchio. La carne scelta è di provenienza dell’azienda agricola San Polo di Osimo. Infine per la serata del 25 Gennaio cucinerà con cura i prodotti da lui lavorati e il nostro sommelier Matteo sceglierà i vini più consoni provenienti dalla casa Vinicola Gioacchino Garofoli.
Posti limitati, prenota subito!

Menù “pista” del maiale e la tradizione Marchigiana

Crostone con lardo e pizza con i grasselli


Di nostra produzione: coppa di testa e prosciutto (stagionato 24 mesi)


Salsiccia tradizionale e salsiccia di fegato


Tagliatelle al Ragù’ bianco di Maiale


Polenta con costarelle


… La Grande brace e contorni


Dessert


Vini azienda Garofoli

€35 a persona vini inclusi. Inizio cena ore 20:00. Si consiglia la prenotazione

Storia di un rito agrario: LA PISTA

Nel periodo che va da meta dicembre a fine gennaio si celebra la liturgia della piste, ovvero delle varie fasi di lavorazione delle carni del maiale, affidate ai saperi di abili norcini che tuttora battono territorio in modo itinerante. La pista è la consacrazione di un avvenimento che ha ampi poteri simbolici e socializzanti, frutto di saperi scaramantici collegati alla conservazione degli alimenti, oltre che uno dei tanti riti propiziatori della cultura contadina, che servono a esorcizzare Ia paura della fame assicurandosi una sufficiente provvista di alimenti conservati.

Diversi i prodotti della norcineria picena: accanto aI prosciutto di coscia esiste una bella congerie di salumi prodotti in modo sia artigianale sia industriale, tra i quali han-no sicuramente una consolidata tradizione la Ionza e il Ionzino, la barbaglia, il salame lardellato, Ia spalla, la salsiccia di carne e di fegato, Ia coppa e il ciauscolo; quest’ultimo, insieme aI fegatino, a un salume assai apprezzato nel Piceno e nella provincia di Macerata. La spalmabilità rende il ciauscolo particolarmente apprezzato per merende gustose e antipasti, mentre il fegatino, composto in parti uguali da fegato, carne e grasso, e considerato una sorta di foie gras popolare: anch’esso spalmabile, può essere consumato fresco su pane tostato. Per alcuni raggiunge la perfezione cotto sulla brace e consumato con pure di patate o mostarda di frutta.

Tratto da “Il Piceno e il Pecorino” – Slow Food Editore:

Hotel Ristorante Mira Conero

Via Scossicci 16, 62017 Porto Recanati (MC) - Regione Marche, Italia
Tel.: +39 071 7501328 - Cell.: +39 333 6950493 - Fax: +39 071 7504291
P.Iva: 01344680424 C.F.: LNRSRA54M19E690H
Privacy Policy - Cookie Policy

La pista del maiale e la tradizione Marchigiana ultima modifica: 2018-12-20T11:05:20+00:00 da miraconero

Pin It on Pinterest

Share This